Il nucleo nel campo energetico umano

Cosa è un Nucleo Energetico

Il nucleo energetico è il motore vero e proprio dell’energia che ci appartiene. Qui risiedono i programmi essenziali di base che determinano come funziona il nostro campo energetico e sempre qui possiamo trovare le caratteristiche che contraddistinguono il nostro “Io”.

I nuclei sono 4 in totale e rappresentano la colonna vertebrale del nostro campo energetico. Vediamo uno schema delle strutture di quest’ultimo:

Nucleo

Quali sono i nuclei del campo energetico umano

Ognuno dei nuclei energetici ha un proprio ambito e si occupa di generare, ricevere e distribuire energia nel sistema attraverso le strutture che governa.

Il 1° nucleo è depositario della nostra energia fisica. Esso ha un energia più densa e governa i nostri aspetti materiali, dunque il corpo fisico, l’istinto, le emozioni. Un buono stato energetico di questo nucleo produce una persona sana, in forze, dinamica.

Nel 2° nucleo risiede la nostra energia psichica. Il suo buon equilibrio si riflette sulla nostra forza di volontà, la nostra espressione del “Sé” e la maturità di pensiero.

Il 3° nucleo si occupa della nostra energia spirituale. Grazie ad esso determiniamo la nostra morale e diamo un senso alla nostra esistenza.

Il 4° nucleo infine è colui che collega la nostra energia al resto dell’Universo e dunque a quella di tutte le altre creature e di tutte le energie esistenti. Il suo equilibrio ci permette di essere “liberi di scegliere” e ciò significa renderci aperti al cambiamento e alla crescita.

Inside-banner >>> Guarda i commenti dei lettori <<<

Ogni nucleo racchiude le caratteristiche delle strutture che governa e ne eredita anche le problematiche. I demoni dei chakra infatti produrranno una problematica esattamente come un danno ad un ramo d’ azienda, produce un danno all’azienda intera.

Il nucleo energetico è in sostanza la madre delle strutture energetiche e si occupa di collegare qualsiasi struttura a esso appartenente con le strutture appartenenti agli altri nuclei. E’ qui che risiede il nostro “IO” e i nostri programmi di base, siano essi pre-acquisiti o che acquisiamo e scriviamo attraverso l’esperienza della vita. Questo è anche il luogo dove si sviluppa un eventuale conflitto ad ogni livello ed è qui che dobbiamo arrivare con le nostre tecniche, con il nostro pensiero, per andare a cambiarne la sostanza e la criticità.

A breve seguiranno 4 articoli, ognuno riguardante più approfonditamente i vari nuclei.

 

SCARICA GRATUITAMENTE IL 1° CAPITOLO DEL LIBRO “ANATOMIA ENERGETICA – L’UOMO E IL CAMPO ENERGETICO”


4 thoughts on “Il nucleo nel campo energetico umano

    • Giovanni Amerighi Post author

      Salve Cristina, i livelli energetici degli atomi in realtà identificano la quantità di energia posseduta dall’elettrone quando ruota intorno al nucleo. Il nucleo energetico di cui parlo in quest’articolo è invece un motore vero e proprio dell’energia che ci appartiene.

      Reply
  • Alessia

    Buongiorno molto interessante come si fa a lavorare e aumentare i vari livelli di energia in modo efficace? X chi ha gia lavorato con reiky chakra shiatsu e tecniche di respirazione? Immagino che ognuno ha i propri canali . Grazie

    Reply
    • Giovanni Amerighi Post author

      Salve Alessia, i modi sono molti e bisogna solo capire quale ci torna meglio per noi stessi. Esistono esercizi sui chakra che si possono fare da soli oppure seguendo qualcuno che ci accompagna passo passo. Non si può dire che ognuno ha i suoi canali, semmai che ognuno si trova meglio con una tecnica piuttosto che un’altra. Certamente la miglior condizione per avere un campo energetico in buono stato parte da come noi viviamo le esperienze e dunque dal nostro modo di approcciarsi al mondo. Insomma, una buona consapevolezza di noi stessi.

      Reply

Speak Your Mind

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>